ITA | ENG
Contrasto: Cambia il contrasto dei colori di questa pagina Cambia il contrasto dei colori di questa pagina
| Dimensione del testo: A A A
Telecom Italia S.p.A. Home page

Classificazione dei contributi secondo il modello LBG

I contributi delle società del Gruppo Telecom Italia alla Comunità, calcolati secondo le linee guida del London Benchmarking Group (LBG), ammontano nel 2008 a circa 36 milioni di euro (32 milioni di euro nel 2007), pari all’1,25% dell’Utile Prima delle Imposte.
Il calcolo dei contributi è stato effettuato utilizzando dati gestionali, in parte oggetto di stime. Il LBG, fondato nel 1994, è un’associazione a cui aderiscono oltre 100 grandi società internazionali e rappresenta lo standard di riferimento a livello mondiale per la classifi cazione dei contributi volontari delle aziende a favore della Comunità.
In coerenza con il modello LBG, per misurare e rappresentare l’impegno del Gruppo nei confronti della Comunità, i contributi erogati sono stati suddivisi in 3 categorie (Liberalità, Investimenti nella Comunità, Iniziative per la Comunità), utilizzando la consueta rappresentazione a piramide(11):

(11) Il modello LBG richiede di includere nei primi tre livelli della piramide le attività in cui è prevalente lo spirito di liberalità mentre lascia alle aziende la facoltà di riportare separatamente le attività più direttamente connesse al core business (Business Basics). Telecom Italia, in coerenza con tali requisiti, non ha incluso l’importo relativo ai Business Basics nel calcolo del contributo complessivo.

Schema LBG; 36 milioni di euro Ripartizione % del contributo alla Comunità del Gruppo Telecom Italia

Di seguito si riportano i criteri utilizzati per l’attribuzione dei contributi ai diversi livelli della piramide.

Liberalità

Supporto occasionale a un ampio range di buone cause in risposta ai bisogni e agli appelli di organizzazioni comunitarie, anche attraverso partnership tra azienda, dipendenti, clienti e fornitori.
Donazioni a enti nazionali/internazionali effettuate senza un programma specifico di medio/lungo termine. Sponsorizzazione di cause o eventi, non facenti parte di una strategia di marketing.
Raccolta fondi e donazioni da parte dei dipendenti, con il contributo aziendale.
Costi per la promozione e il supporto alle donazioni da parte dei dipendenti.
Costi per il supporto alle donazioni da parte di clienti e fornitori.

Investimenti nella Comunità

Impegno strategico a lungo termine da parte dell’azienda in attività indirizzate a un numero limitato di cause “sociali”.

Quote associative e sottoscrizioni.
Contributi e donazioni effettuate in base a un programma specifico di medio/lungo termine.

Iniziative per la Comunità

Attività generalmente svolte dal settore commerciale a supporto diretto del successo dell’azienda anche in partnership con organizzazioni umanitarie.

Sponsorizzazione di eventi, pubblicazioni e attività per la promozione del brand e della corporate identity.
Cause Related Marketing, vendite promozionali. Supporto alla ricerca scientifica e universitaria e a organizzazioni umanitarie.
Cura dei clienti con bisogni particolari. Attività di Protezione Civile.
   

Business Basics

Attività di core business per la produzione di beni e servizi di utilità sociale, realizzati in modo responsabile, dal punto di vista etico, sociale e ambientale.

Ottimizzazione dei campi elettromagnetici. Riduzione Digital Divide.
Interventi di saving energetico.
Riduzione impatto visivo/acustico degli apparati di telefonia. Soluzioni per la sanità elettronica.
Servizi e prodotti per diversamente abili e anziani.