ITA | ENG
Contrasto: Cambia il contrasto dei colori di questa pagina Cambia il contrasto dei colori di questa pagina
| Dimensione del testo: A A A
Telecom Italia S.p.A. Home page

Principali attività 2008

Di seguito si riportano alcune iniziative del Gruppo, ripartite secondo il metodo LBG.

LIV. 1 – Liberalità

SMS, telefonate solidali e Clicksolidale

Anche nel 2008 sono state effettuate numerose raccolte fondi attraverso SMS o telefonate per donazioni a favore di enti e associazioni non profit.
Gli importi raccolti vengono devoluti interamente, senza alcuna trattenuta né da parte del Fisco, che grazie all’opera di sensibilizzazione compiuta dalle società di TLC e dalle Onlus ha esentato tali operazioni dall’applicazione dell’IVA, né da parte dell’azienda per i costi sostenuti. Sono state più di 90 le iniziative di raccolta fondi attivate nel corso dell’anno 2008. Tra queste ricordiamo:

  • la Giornata per la Ricerca sul Cancro 2008, a favore dall’AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro);
  • l’iniziativa “Stelle di Natale 2008”, a favore dell’AIL (Associazione Italiana per la Lotta alle Leucemie);
  • il Progetto di Ricerca sulle Malattie Rare, a favore della Fondazione Telethon.

Nell’ambito della raccolta fondi per Telethon, Telecom Italia ha lanciato “Clicksolidale”, un nuovo sistema di donazione per le campagne di raccolta fondi delle associazioni non profit. Tale sistema si affianca agli altri meccanismi esistenti quali, per esempio, quello dell’SMS solidale che ha rivoluzionato le raccolte degli ultimi anni. Si tratta di un metodo di pagamento via web che permette, clickando sull’apposita icona, di donare 5 o 10 euro con addebito diretto sulla bolletta Alice ADSL. Anche per gli importi donati tramite Clicksolidale è prevista l’esenzione dall’IVA.

LIV. 2 - Investimenti nella Comunità

!Sou Ligado

Iniziato nel 2004 in partnership con l’organizzazione non governativa Visão Mundial, il progetto !Sou Ligado (Sono connesso!) prevede che piccoli e medi imprenditori possano usufruire di servizi di telefonia mobile per sviluppare la propria attività con l’ausilio della tecnologia ICT. Come già pianificato inizialmente, nel 2007 e nel 2008 il progetto si è autofinanziato attraverso lo strumento del micro-credito e il Gruppo non ha più destinato ulteriori risorse finanziarie all’iniziativa, la cui gestione è passata totalmente in capo a Visão Mundial.

Musica nelle scuole

Il progetto, nato dalla collaborazione tra le società del mobile del Gruppo in America Latina e il Governo brasiliano, è partito nel 2003 con l’obiettivo di favorire, attraverso l’educazione musicale, l’inclusione sociale di bambini e adolescenti che vivono in situazioni a rischio in 13 città del Brasile. Durante i corsi di musica vengono impartite nozioni di educazione civica e di convivenza pacifica. In molti casi le conoscenze musicali acquisite hanno permesso l’inserimento nel mondo del lavoro.
Ad oggi 20.540 studenti provenienti da 62 scuole pubbliche hanno beneficiato del progetto.

Telecom Alleniamoci alla vita

È un progetto ludico-educativo, rivolto al mondo della scuola per contribuire alla crescita culturale, civile e sociale dei giovani attraverso l’educazione motoria e lo sport. Il progetto copre l’intero territorio italiano e si rivolge agli studenti delle scuole primarie (elementari), secondarie di primo grado (medie) e secondo ciclo (superiori), mettendo a disposizione di alunni, genitori e docenti un insieme di strumenti educativi e materiali didattici pluridisciplinari appositamente modulati per le tre fasce di età. Per l’anno scolastico 2007-2008 sono stati prodotti e distribuiti alle scuole circa 8.000 kit.

Per le scuole elementari e medie è stato bandito un concorso basato sull’elaborazione di vari contributi, singoli e di gruppo, sui valori delle Olimpiadi. Nove studenti hanno vinto un viaggio a Pechino per assistere alle Olimpiadi.

Pony della Solidarietà

E’ un’iniziativa nata nel 1997 in collaborazione con gli Assessorati alle Politiche Sociali e con alcune tra le maggiori associazioni di volontariato di sei importanti città italiane (Milano, Torino, Bologna, Roma, Napoli e Palermo), fi nalizzata a fornire gratuitamente assistenza a domicilio agli over 65.

Gli anziani possono chiamare un numero telefonico, messo a disposizione dai Comuni o dalle associazioni che partecipano al progetto, per chiedere aiuto di diverso tipo (assistenza, compagnia, accompagno, ecc.). Gli operatori dei Comuni, collegati a una centrale operativa, smistano le chiamate ai cellulari dei volontari che si attivano prontamente, specialmente durante i mesi estivi, più critici dal punto di vista assistenziale.

Oltre a fornire gli strumenti tecnici, Telecom Italia contribuisce all’iniziativa finanziando le associazioni non profit che partecipano al progetto, per creare e gestire, attraverso l’intervento dei volontari, la rete di assistenza sociale. Nel corso del 2008 sono stati effettuati oltre 35.000 interventi.

LIV. 3 - Iniziative per la Comunità

Tim Mobile Speak

Nato in collaborazione con Loquendo (società del Gruppo) e Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, “Tim Mobile Speak” è una versione più evoluta del “Tim Talks”. Si tratta di un software che consente ai ciechi, ipovedenti e anziani di usare tutte le funzioni del telefonino grazie a una voce elettronica che legge il display in base alle necessità e alle indicazioni dell’utilizzatore. Gli utenti del servizio possono scrivere e leggere SMS ed e-mail, comporre e scaricare messaggi multimediali (MMS), chiamare e modificare un numero memorizzato in rubrica, variare le impostazioni del telefonino, gestire il calendario degli appuntamenti, scrivere e leggere documenti di testo, navigare su Internet, utilizzare orologio e sveglia.
L’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti garantisce, in accordo con TIM, un servizio di assistenza post-vendita dedicato, finalizzato alla risoluzione dei problemi connessi all’uso della nuova applicazione.
Come “Tim Talks” in passato, anche “TIM Mobile Speak” è disponibile gratuitamente, con l’acquisto di un nuovo terminale compatibile, presso i maggiori punti vendita TIM/Telecom Italia.

Matti per il blog

Telecom Italia sostiene la Fondazione Lighea, che si occupa di persone con disagio psichico e fornisce sostegno alle loro famiglie.

In particolare, con l’iniziativa “Matti per il blog”, Telecom Italia ha messo a disposizione le proprie risorse tecnologiche per la nascita di un blog all’interno della comunità terapeutica. Al diario in rete possono accedere tutti i pazienti maggiorenni affetti da disagio psichico grave, in cui la sofferenza ha prodotto effetti collaterali quali inerzia, isolamento, esclusione sociale; la possibilità di uno scambio di idee con il mondo circostante, unita a un’idonea terapia riabilitativa e farmacologica, può essere un valido aiuto per il loro graduale reinserimento sociale. La creazione del blog non ha effetti positivi solo per i pazienti ma contribuisce ad abbattere la distanza e la paura che spesso le persone hanno della malattia psichica e di chi ne è affetto.

Festival della Scienza

Telecom Italia ha sostenuto anche nel 2008, in qualità di partner fondatore, il Festival della Scienza di Genova, una tra le più importanti manifestazioni in Italia ed Europa dedicate alla divulgazione della cultura scientifica presso la Comunità. L’edizione 2008, incentrata sui temi della diversità, è stata visitata da 250 mila persone. Lo spazio Telecom Italia, dedicato alle onde elettromagnetiche, è stato quello che ha riscosso il maggiore successo di pubblico, con oltre 40 mila visitatori.

L’innovazione tecnologica e di servizio attraverso le collaborazioni universitarie

Telecom Italia Lab promuove l’innovazione tecnologica e di servizio anche attraverso un rapporto di collaborazione con il mondo universitario. Con il Politecnico di Milano, nell’ambito del Corso di laurea magistrale in Design, è stata avviato un progetto finalizzato a rendere maggiormente accessibili e fruibili i servizi, non solo telefonici, erogati al pubblico.

Nell’ambito di tale corso di laurea è stato attivato il laboratorio “Servizi Innovativi per Forme di Vita Sostenibili” che propone la progettazione di servizi per gruppi di persone accomunate da una stessa tematica di tipo sociale o ambientale, ad esempio servizi per stranieri interessati a integrarsi all’interno di una comunità con le loro stesse problematiche. Per questo laboratorio Telecom Italia ha messo a disposizione le competenze tecnologiche, di rete e di servizio ICT, fornendo quanto necessario alla progettazione e al design dei servizi basati sulla telefonia mobile e sulle sue evoluzioni Web 2.0, mentre la Provincia di Milano ha dato dei “Case Study” reali di servizi sociali da innovare attraverso l’ICT.

Business Basics

Soluzioni per la Sanità Elettronica

Di seguito si riportano alcune soluzioni ICT, sviluppate da Telecom Italia e rivolte alle strutture sanitarie, per l’ottimizzazione degli iter di assistenza e cura dei pazienti.

  • MYDoctor@Home: è un servizio che consente ai pazienti affetti da patologie croniche il monitoraggio dei propri parametri fisiologici (peso corporeo, pressione arteriosa, frequenza cardiaca, saturazione dell’ossigeno ematico, glicemia, spirometria, elettrocardiogramma, ecc.) direttamente da casa, attraverso il telefono cellulare. La piattaforma tecnologica che abilita questo servizio è stata sviluppata da Telecom Italia. Appositi dispositivi portatili rilevano direttamente i parametri richiesti dal medico e, grazie alla tecnologia bluetooth di cui sono dotati, inviano le informazioni in rete tramite cellulare, in modo automatico.
    Il medico curante, accedendo alla rete, può controllare dal suo ufficio l’andamento della terapia e correggerla in qualsiasi momento, inviando immediatamente la comunicazione al paziente. In modo analogo il personale infermieristico, durante le visite a casa del paziente, può inviare informazioni cliniche al medico del reparto ricevendo un parere immediato e rapide istruzioni, accelerando in tal modo i tempi diagnostici e d’intervento. Telecom Italia e l’Azienda Ospedaliero-Universitaria San Giovanni Battista di Torino (Ospedale Molinette) hanno siglato un accordo annuale per la sperimentazione di questo servizio, con l’obiettivo di valutarne i benefici in termini sia di miglioramento della qualità della vita dei pazienti, sia di ottimizzazione dei costi da parte della struttura sanitaria.
  • MyVirtual Rehabilitation: è un sistema di realtà virtuale per il trattamento dei deficit motori degli arti superiori e inferiori. Il terapista definisce un percorso di esercizi che il paziente esegue con l’ausilio di alcuni sensori applicati sull’arto interessato. I sensori, collegati a un sistema che riproduce sullo schermo un ambiente virtuale gradevole e di carattere ludico, guidano il paziente nell’esecuzione corretta dei movimenti. Il sistema assegna un punteggio relativo all’esecuzione dell’esercizio che incentiva il paziente e, allo stesso tempo, fornisce indicazioni utili al terapista sui progressi raggiunti. La terapia può essere effettuata anche da remoto, presso presidi periferici diversi dall’ospedale o direttamente a domicilio. Un sistema di videoconferenza associato favorisce il dialogo paziente-terapista.
  • Sportello Multimediale: è una soluzione rivolta alle Aziende sanitarie per:
    • consentire ai pazienti di pagare i ticket sanitari, richiedere certificati e prenotare la prestazione desiderata, anche in orari in cui non è aperto il servizio cassa, con possibilità di pagamento in contanti, tramite carta di credito e bancomat;
    • fornire informazioni ai cittadini e agli operatori sanitari, inerenti la carta dei servizi e l’ubicazione degli uffici e dei reparti, nell’ambito degli edifici e dei campus ospedalieri. Tramite una connessione audio (opzionalmente anche in video), è possibile parlare direttamente con un operatore per ulteriori informazioni. Per gli operatori sanitari le informazioni disponibili riguardano turni di lavoro, comunicati aziendali e sindacali.

Tim Mobile care

Sviluppato in collaborazione con l’Ente Nazionale per la protezione dei Sordi (ENS), “Tim Mobile care” è un servizio multimediale di videoassistenza che consente ai non udenti di ricevere gratuitamente nella Lingua Italiana dei Segni tutte le indicazioni necessarie per fruire dei servizi di telefonia mobile (ad esempio la configurazione della posta, gli SMS/MMS, il credito residuo, il profilo tariffario, ecc.). Collegandosi al servizio WAP 119 e accedendo all’area dedicata, i non udenti possono navigare all’interno di un menù. Una volta selezionata l’informazione richiesta, viene visualizzato un filmato registrato che fornisce le spiegazioni necessarie.
A breve sarà possibile, sempre tramite il servizio WAP 119, usufruire di ulteriori servizi informativi (turistici e d’intrattenimento).