ITA | ENG
Contrasto: Cambia il contrasto dei colori di questa pagina Cambia il contrasto dei colori di questa pagina
| Dimensione del testo: A A A
Telecom Italia S.p.A. Home page

Risk Management

A partire dal 2003, il Gruppo Telecom Italia ha adottato il CRSA (Control & Risk Self Assessment), come strumento di governance del rischio aziendale, attraverso il quale viene realizzata l’identificazione, la valutazione e la gestione dei rischi operativi.
Il CRSA si basa sull’autovalutazione del rischio da parte del management, con l’ausilio di misure e parametri quali-quantitativi, a cui seguono la rilevazione del sistema dei controlli già esistenti e le eventuali proposte di miglioramento.
Il ciclo di rilevazione e gestione dei rischi attraverso CRSA prevede, infatti, l’individuazione di Action Plan a fronte dei Portafogli Rischi consolidati a livello di Funzioni di Gruppo/Direzioni Operative/Business Unit, articolandosi nelle consuete fasi operative:

  • definizione degli obiettivi di Gruppo da parte del Top Management;
  • declinazione degli obiettivi di Gruppo da parte delle strutture aziendali con riferimento al proprio contesto organizzativo;
  • individuazione dei rischi che possono pregiudicare il raggiungimento degli obiettivi;
  • trasmissione dei rischi al top management aziendale e loro consolidamento tramite la creazione di “portafogli trasversali”;
  • valutazione dei rischi consolidati in termini di impatto, di probabilità di accadimento e assegnazione di un coefficiente di rilevanza quali-quantitativo;
  • individuazione dei rischi ritenuti accettabili e di quelli che richiedono misure di protezione;
  • sviluppo di action plan con misure di protezione;
  • adeguamento del sistema di controllo interno e azioni di follow up, ove ritenuti necessari.

La gestione delle varie fasi è supportata da un sistema informativo web-based che integra i sistemi CRSA e APM (Action Plan Monitoring) e consente la gestione e il monitoraggio automatico delle scadenze realizzative degli action plan definiti in sede di CRSA, in analogia a quanto già effettuato per gli action plan derivanti da interventi di audit.
Nel 2008 sono stati definiti i nuovi orientamenti strategici e gli obiettivi di Gruppo per il triennio 2009-2011.